Derattizzazione
Topi: i roditori da tenere sotto controllo

E' fondamentale che le aziende che attuano un piano di derattizzazione e i cittadini collaborino per tenere sotto controllo le infestazioni di topi e ratti: così è possibile limitare gli interventi di aziende specializzate in derattizzazione!

Ecco qualche informazione.

I topi generano, nella maggior parte delle persone, un senso di ribrezzo e di paura nonostante non siano una specie aggressiva nei confronti degli uomini.

Ma perchè?

Il topo è considerato un animale sporco in quanto vive in un ambiente poco igienico come le fogne e discariche e quindi può veicolare parassiti ed agenti patogeni – attraverso il pelo (pulci, pidocchi, zecche, acari) e le secrezioni corporee.
Inoltre un loro eventuale morso può provocare serie malattie ad animali (sia domestici che da allevamento) ed individui.
Questi fattori però si verificano abbastanza di rado, in quanto il topo tende a fuggire in presenza di un essere umano: ma allora perché devo combattere i topi?

Perchè i topi rodono qualsiasi cosa trovino - in particolare fili elettrici e tubature - con il conseguente rischio di corto circuiti, fughe di gas, incendi, esplosioni.
Inoltre sono animali intelligenti, voraci e particolarmente prolifici (ogni esemplare femmina può generare fino a 60 topi all'anno) e si adattano facilmente a qualsiasi condizione ambientale, quindi per evitare invasioni e disastri è strettamente necessario tenerli sotto controllo.

In che modo?

Per evitare potenziali rischi sanitari, ma sicuri danni economici e di immagine risulta fondamentale programmare un piano di derattizzazione per contenere e circoscrivere le infestazioni, o per evitare un intervento mirato alla bonifica di un'area interessata al fenomeno.

La strategia migliore per attuare un piano di derattizzazione efficace e duraturo richiede però la collaborazione di ciascuno di noi, aziende e cittadini.

Il primo passo per la riuscita di un piano di derattizzazione e il mantenimento a lungo termine è contribuire affinché non si presentino più le condizioni in cui i roditori possano trovare un ricovero.

In che modo?

Per esempio contenitori per il compostaggio, bidoni della spazzatura, depositi, discariche, rappresentano un ambiente perfetto per l’insediamento dei topi, e anche l'abbandono di rifiuti domestici nell'ambiente e al di fuori degli appositi contenitori favorisce la creazione di un habitat ideale per questi roditori che trovano le condizioni migliori per procurarsi cibo e riprodursi.

Inoltre, sfatiamo una credenza popolare!

I topi non sono affatto attratti dal formaggio ma da dolci (sono ghiotti di cioccolata) ed insaccati (in particolare la pancetta).
La loro naturale alimentazione è composta da semi, granaglie, cereali, frutti, dai quali riescono a soddisfare anche il proprio fabbisogno di acqua. L’acqua non è essenziale per la loro sopravvivenza.

I topi hanno dei nemici naturali: i gatti, da sempre considerati acerrimi nemici e cacciatori di topi e i rapaci – predatori naturali di topi.

Ma né l'uno né l'altro sono in grado di controllare a sufficienza (considerato il numero) le infestazioni!

Cooplar impresa di servizi nel settore pulizie

Cooplar

Vivremo ambienti di lavoro salubri.

Disinfezione

Valutazione del Rischio Legionellosi

Ispezione e pulizia canalizzazioni aerauliche

Pulizie industriali

Disinfestazione

Igienizzazione

Servizi vari

Contatti

Cooplar - Soc. Coop.

Sede operativa: Piazza della Repubblica, 34 - 41033 CONCORDIA SULLA SECCHIA (MO)
tel.: 0535 40338 - fax: 0535 54196

Sede logistica: Strada Provinciale 8 (via per Mirandola), 84 - 41037 Mirandola (MO)

Newsletter

Rimani aggiornato iscriviti alle nostre newsletter!

Iscriviti