FAQ: tutto sulla zanzara

Le zanzare, ormai sono un incubo per molti di noi, soprattutto per chi ha un giardino e vorrebbe viverlo in estate. Se conosci le abitudini delle zanzare, come e dove si annidiano, come si riproducono, quanto si spostano, ecc... è più facile liberarsene.

Ecco qua allora una raccolta di risposte alle domande più frequenti che i nostri clienti ci pongono e che possono essere utili per imparare a conoscere questo insetto che sta diventando sempre più "pericoloso" di anno in anno. 

Le risposte alle vostre domande più frequenti:

NO. Non tutte le zanzare pungono, sono solo gli esemplari femmina a pungere: le proteine del sangue servono loro come nutrimento e per portare a termine lo sviluppo delle uova. Una zanzara femmina può succhiare e trattenere una quantità di sangue tre volte il peso del suo corpo

Il “pungiglione” delle zanzare si chiama stiletto o proboscide.

La zanzara femmina è in grado di deporre fino a 300 uova per volta.

Una zanzara vive all’incirca due mesi.

Il ronzio è dato dallo sbattimento delle ali: le zanzare sbattono le ali fino a 500 volte al secondo ed è anche un richiamo sessuale.

Le zanzare sono attratte dal respiro, dal calore e dagli odori che produce il corpo umano. Per maggiori informazioni leggi il nostro articolo "l'identikit della preda ideale"

Il prurito è determinato dalla saliva delle zanzare. Prima di succhiare le zanzare iniettano la loro saliva per dilatare i vasi sanguigni, richiamare sangue nella zona interessata alla puntura in modo da facilitarne la suzione.

I maggiori predatori delle zanzare sono i pesci che si nutrono di uova, larve e pupe prima che diventino zanzare adulte. Da adulte sono preda di qualche uccello, qualche rettile ed anfibio.

Diventate adulte, le zanzare spiccano il volo e sono in grado di riprodursi già dopo 2 giorni.

Le zanzare depongono generalmente le uova a pelo d’acqua. L’acqua è fondamentale per la schiusa e per i primi giorni di vita in quanto vivono nell’acqua in condizione di larva, poi pupa, prima di diventare zanzare adulta.

Dal momento in cui l’uovo si schiude alla condizione di zanzara adulta trascorrono circa 6/7 giorni ed attraversa lo stadio di larva e pupa. Le zanzare trascorrono i primi 6/8 giorni di vita nell’acqua.

Non è proprio corretto. Le zanzare comuni (Culex) in inverno vanno in letargo: il termine scientifico è diapausa ossia una fase di arresto in cui l’organismo è inattivo, non si alimenta e non si muove e l’attività metabolica si riduce. In questa fase possono resistere anche a temperature molto basse.

NO. Nel caso della zanzara tigre sono le uova invece ad andare in letargo: la fase di diapausa delle uova può durare anche sei/sette mesi. L’uovo che protegge l’embrione è in grado di resistere a temperature rigide.

E’ verissimo. Sarebbe bene effettuare disinfestazioni anche nel periodo invernale per eliminare gli esemplari di Culex in diapausa. Bastano pochissimi esemplari o pochissime uova che sopravvivano alle temperature gelide per ripopolare copiosamente.

NO, solo le femmine. Il maschio delle zanzare si nutre di sostanze zuccherine che riceve da piante e fiori e non punge.

L’accoppiamento tra le zanzare avviene in volo e dura pochi secondi.

Da una sola coppia di zanzare, in assenza di predatori o contromisure, in soli tre mesi durante il periodo estivo si possono generare oltre 65 miliardi di miliardi di individui.

SI. Le zanzare sono – da sempre – considerate l’essere vivente più pericoloso e letale del mondo a causa delle malattie che possono trasmettere con le loro punture

L’ habitat ideale per le zanzare sono i climi caldi ed umidi.

In Natura tutto serve. Le zanzare rappresentano la “dieta” di numerose specie di uccelli, pesci, anfibi e piccoli rettili. Contribuiscono anche all’impollinazione delle piante: i maschi delle zanzare si nutrono di sostanze zuccherine che ricevono da piante e fiori.

NO, le zanzare, a differenza di altri insetti, non pungono per difendersi ma per nutrirsi e non muoiono dopo aver punto (come per esempio accade alle api) anzi, si riproducono grazie al sangue di cui si sono nutrite.

Le zanzare sono in grado di coprire e percorrere distanze che vanno dalle poche centinaia di metri delle zanzare tigre (hanno limitata capacità di volo); altre specie possono arrivare a 4/5 km. Le correnti possono favorire lo spostamento anche su lunghe distanze. Le più “furbette” però possono percorrere distanze maggiori approfittando di viaggi all’interno di mezzi di trasporto (auto, camion …) oppure a “cavallo” di altri animali.

Le zanzare volano ad una velocità compresa tra 1,5 Km/h e 2,5 Km/h.

Non esistono animali che si nutrono unicamente di zanzare: dipendere da una sola fonte di approvvigionamento alimentare significa estinguersi. Pipistrelli, rondini, si cibano di zanzare che però rappresentano un piccolo elemento della loro dieta. Ancora crostacei, anfibi, rettili (tartarughe, lucertole, gechi), altri insetti (coleotteri acquatici), si nutrono di larve e di esemplari adulti, contribuiscono sicuramente a contenere il problema ma non sono la soluzione.

Da ogni singolo esemplare di zanzara adulta – in assenza di predatori naturali e di misure di contenimento - si possono generare nell’arco dei 3 mesi estivi circa 65 miliardi di miliardi di zanzare. Ed è una cifra stimata per difetto dal momento che l’attività di riproduzione delle zanzara non è limitata ai mesi di giugno, luglio ed agosto ma, ormai, per colpa dei cambiamenti climatici, comincia a marzo e si protrae fino a novembre.

tabella moltiplicazione  zanzare: che impressione!

 

Per riuscire a risponderti ti chiediamo di acconsentire al trattamento dei tuoi dati. I tuoi dati non saranno comunicati o ceduti a terzi. Potrai chiedere in qualunque momento la modifica e/o la cancellazione dei tuoi dati.

Cooplar impresa di servizi nel settore pulizie

Cooplar

Vivremo ambienti di lavoro salubri.

Disinfezione

Valutazione del Rischio Legionellosi

Ispezione e pulizia canalizzazioni aerauliche

Pulizie industriali

Disinfestazione

Igienizzazione

Servizi vari

Contatti

Cooplar - Soc. Coop.

Sede operativa: Piazza della Repubblica, 34 - 41033 CONCORDIA SULLA SECCHIA (MO)
tel.: 0535 40338 - fax: 0535 54196

Sede logistica: Strada Provinciale 8 (via per Mirandola), 84 - 41037 Mirandola (MO)

Newsletter

Rimani aggiornato iscriviti alle nostre newsletter!

Iscriviti